sabato 16 aprile 2011

Il bipolarismo perfetto

La politica moderna, si diceva poco tempo fa, deve basarsi sul bipolarismo. Infatti a Torino, per le elezioni amministrative, sono state presentate ben 45 liste: 1. Comitato Torino Libera 2. Lega Padana Piemont 3. No Euro 4. Dipendenti, disoccupati e pensionati 5. Moderati per Fassino 6. Federazione della Sinistra 7. Sinistra Critica 8. Movimento 5 Stelle 9. Azzurri italiani 10. La Piazza 11. Forza Nuova 12. Sinistra ecologia e libertà 13. Forza Toro 14. Federazione dei Movimenti per Torino 15. Alleanza per Torino 16. Comitato Popolo Latino Americano (Co.Po.L.A.) 17. Forza Juve 18. Lista Bunga Bunga 19. No immigrazione-No nucleare 20. Fiamma Tricolore 21. Partito Comunista dei Lavoratori 22. Coscienza comune 23. Italia dei valori 24. Insieme per Torino 25. Pdl 26. La Destra 27. Udc 28. No Ue 29. Movimento Fascismo e Libertà 30. Gariglio Sindaco 31. Alleanza per la città 32. Alleanza di centro Pionati 33. Pensionati e invalidi per Fassino 34. Lista Coppola per Torino più rosa 35. Pd 36. Verdi verdi 37. Consumatori per Fassino 38. Pli-Psdi 39. P.S.I. (Torino laica, socialista e liberale) 40. Lega Nord 41. Popolari Italia domani 42. Ambientalisti del sì 43. Verdi Piemonte Europa Ecologia 44. F.L.I. 45. Pensionati
Detto che alcune formazioni sono davvero esilaranti (una su tutte: Fascismo & Libertà...una contraddizione in termini), io credo che chiunque voti una lista che si chiama Forza Toro, Forza Juve, Lista Bunga Bunga o simili, dovrebbe perdere il diritto di voto per almeno dieci anni.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Il bipolarismo è una stron..ta!
Non si può scegliere tra un ladro e un delinquente!
Meglio un partito nuovo e onesto!
In caso contrario, non si va a votare e mi metto a rubare come i politici che adori tanto!

Sisifo Felice ha detto...

Caro Anonimo presupponente il falso, chi ti dice che io adori i politici?